Quando i sogni diventano realtà: nasce a Milano il condominio solidale “La Casa di Via Zurigo”

Download PDF

Quattro associazioni e un progetto che si realizza:
una casa che accoglie adolescenti, disabili, ex tossico dipendenti e donne in difficoltà.

Associazione CAF, Comunità del Giambellino, Casa di Prima Accoglienza “Santa Giovanna Antida”, Fondazione Don Carlo Gnocchi e Fondazione Sacra Famiglia, inaugurano la nuova struttura


MILANO, 1 ottobre 2014 – “La vita e i sogni sono fogli di uno stesso libro”, diceva Schopenhauer e oggi un sogno è diventato realtà: La Casa di Via Zurigo, una palazzina di 4 piani completamente ristrutturata e con un ampio giardino, di proprietà della Fondazione Sacra Famiglia Onlus, sito a Milano in via Zurigo 65, realizza molti e importanti progetti di solidarietà sociale:

–        Associazione CAF Onlus  ha realizzato una Comunità Residenziale per accogliere e curare adolescenti in grave difficoltà, e un Centro Diurno denominato “Teen LAB” per fornire agli adolescenti del territorio un luogo dove trovare sostegno educativo professionale e aiuto psicologico

–        La Comunità del Giambellino accoglie uomini e donne accomunati dall’esperienza della tossicodipendenza, che stanno affrontando il duro percorso di reinserimento nella vita sociale attiva.

–        la Casa di Prima Accoglienza “Santa Giovanna Antida” accoglie uomini e donne bisognose di interventi assistenziali urgenti e offre ospitalità gratuita a donne italiane e straniere senza alloggio che attraversano momenti di grave difficoltà

–        la Comunità Residenziale per adulti disabili della Fondazione Don Gnocchi, da quasi trent’anni è presente in Via Zurigo 65

Un vero e proprio “condominio solidale” e un’esperienza nuova e pioneristica: quattro realtà del privato sociale, che convivono e interagiscono quotidianamente nello stesso luogo.

La Casa è il primo progetto di questo genere realizzato in città: il suo obiettivo è infatti di permettere alle persone, agli adolescenti e a tutti gli ospiti di essere parte integrante del tessuto sociale di Milano, non restando ai margini ma partecipando attivamente alla vita cittadina, e usufruendo di tutti i servizi che la città può mettere a disposizione.

“L’avvio del Progetto Teen, all’interno de ‘La Casa di via Zurigo’ – dichiara Don Vincenzo Barbante, Presidente Fondazione Sacra Famigliasegna un importante passo nel cammino comune che Fondazione Sacra Famiglia e Associazione CAF hanno da tempo intrapreso, unendo le proprie specifiche competenze, con l’obiettivo di dare una risposta efficace ai bisogni dei minori e degli adolescenti che vivono condizioni di disagio personale e famigliare.  Crediamo che questa come le altre attività di aiuto e solidarietà sociale ospitate da ‘La Casa di via Zurigo’ rappresentino un’espressione esemplare dello spirito di carità e accoglienza che nel 1896 animava il nostro Fondatore Monsignor Domenico Pogliani”.

Fondazione Sacra Famiglia Onlus

La Fondazione Sacra Famiglia Onlus offre servizi accreditati di assistenza e riabilitazione rivolti a persone con disabilità psicofisiche e anziani non autosufficienti. Nell’ultimo anno si è presa cura di più di 7 mila persone con oltre 2 milioni di ore di assistenza diretta. La Sacra Famiglia nasce a Cesano Boscone nel 1896 con il nome Ospizio Sacra Famiglia quando il parroco del paese, don Domenico Pogliani, del quale è in corso la causa di beatificazione, accoglie in casa sua cinque bisognosi della campagna milanese. La Sacra Famiglia oggi opera in tre regioni (Lombardia, Piemonte e Liguria) con 15 sedi dove sono impegnati 1.950 dipendenti e dove prestano la loro opera anche 840 volontari. La Fondazione gestisce una rete articolata di servizi sanitari e assistenziali in diverse aree di intervento: anziani, disabili, riabilitazione, psichiatria, servizi cure domiciliari e voucher, servizi assistenziali.

“Inseguivamo da tempo il progetto di offrire anche agli adolescenti una Comunità nella quale risiedere il tempo necessario per riparare i danni e riorientarsi nel labirinto della crescita – commenta il professor Gustavo Pietropolli Charmet, presidente dell’Associazione CAF Onlus di Milano . Ci siamo riusciti, sostenuti e incoraggiati dalla generosità dei nostri donatori, dalla stima e dal riconoscimento delle Istituzioni cittadine. Attraverso questo progetto e questo luogo vogliamo che i ragazzi, futuro della nostra società, vivano un’esperienza di reale valorizzazione personale, di partecipazione ad un’esperienza di condivisione affettiva e valoriale autentica e formativa. Parallelamente faremo il possibile per aiutare anche i loro genitori a recuperare le competenze necessarie per essere una risorsa per i loro figli. Ci auguriamo di essere capaci di offrire ai ragazzi in difficoltà della nostra città una struttura residenziale nuova non solo dal punto di vista logistico, ma soprattutto da quello dell’innovazione educativa e dell’offerta di relazioni autentiche. La relazione con gli adolescenti è complessa, ma aiuta a crescere anche gli adulti”.

Associazione CAF Onlus

È un Ente non profit che da 35 anni accoglie e cura in maniera specializzata nelle proprie comunità minori da 3 a 12 anni e assiste, con intervento domiciliare, le famiglie a rischio con bambini da 0 a 2 anni. Con La Casa di Via Zurigo dà vita al Progetto TEEN che accoglie 10 ragazzi/e preadolescenti e adolescenti di età compresa fra i 12 e i 18 anni. Per questi ragazzi è previsto un percorso educativo e di sostegno psicologico personalizzato che coinvolgerà la famiglia d’origine e lavorerà in sinergia e programmazione con i servizi sociali del territorio.

Nella Casa, con importanti funzioni complementari e di supporto, sorge anche il TEEN LAB che accoglie fino ad un massimo di 15 ragazzi: uno spazio diurno per adolescenti che vivono sotto il tetto familiare, ma che necessitano di supporto, protezione, aiuto psicologico e sostegno nelle attività scolastiche quotidiane. TEEN LAB promuove percorsi che coinvolgono il ragazzo e la sua famiglia, la rete dei servizi sociosanitari ed educativi, al fine di trattare i momenti di crisi familiare e affiancare la famiglia nella ripresa di un ruolo educativo.

La Casa di Via Zurigo un anno fa era un cantiere che il lavoro di tanti ha permesso, oggi, di essere una splendida realtà. Le foto raccontano come è stato possibile realizzare il sogno (per la parte riguardante i servizi offerti dall’Associazione CAF): http://instagram.com/caf_onlus.


Scarica il comunicato stampa (PDF)