Radio, social network e cellulari al servizio degli orti. 27 ottobre 2012, Salone del Gusto e Terra Madre, Torino

Download PDF

In Senegal e in Uganda, Fondazioni4AfricaFondazione De Agostini – con le ong Cesvi, CISV, ACRA, AVSI e Stretta di Mano attraverso l’iniziativa Eathink2015 – e Fondazione Slow Food per la Biodiversità lavorano per realizzare orti e strumenti multimediali  per contadini e non solo. Radio, cellulari e social network infatti  possono anche avvicinare scuole africane e italiane.

Il progetto Eathink2015 vuole contribuire alla promozione della sovranità alimentare, anche in vista dell’EXPO 2015 “Nutrire il Pianeta. Energia per la vita” e lavora in oltre 16 scuole in Italia, Senegal e Uganda con il duplice obiettivo di migliorare lo stato della sicurezza alimentare dei bambini vulnerabili e delle loro famiglie in Nord Uganda e Senegal e di promuovere un percorso sul tema dell’educazione alimentare e del diritto al cibo che coinvolga anche i giovani italiani.

Attraverso orti scolastici e specifici percorsi didattici per le classi sui temi della sovranità alimentare e dell’educazione alla cittadinanza mondiale il progetto promuove inoltre il dialogo interculturale mettendo in connessione i ragazzi dei tre paesi attraverso l’utilizzo delle nuove tecnologie di comunicazione web 2.0. In particolare il blog multilingue eathink2015.wordpress.com offre ai ragazzi l’opportunità di condividere il risultato del lavoro svolto in classe e negli orti permettendogli di diventare veri e propri reporter di progetto.

Sabato 27 ottobre 2012, nella cornice del Salone del Gusto e  Terra Madre 2012, Fondazioni4Africa, Fondazione De Agostini e Slow Food organizzano una tavola rotonda per esporre le attività e i risultati fino ad ora raggiunti dai progetti promossi in Africa. Gli interventi, moderati da Piera Gioda, presidente CISV, inizieranno alle 18:00. Ecco il programma dettagliato dell’incontro:

  • Sovranità alimentare: un tema ricco e stimolante per progettare percorsi educativi nelle scuole italiane e africane. Introduzione ai progetti di Fondazioni4Africa e Slow Food. Con Cristina Toscano di Fondazioni4Africa e Marta Messa della Fondazione Slow Food per la Biodiversità.
  • Gli insegnanti africani in prima linea per il diritto al cibo. Presentazione di Coumbaly Diaw di Stretta di mano.
  • Comunicare la sovranità alimentare: gli adolescenti africani e italiani diventano citizen journalists. A cura di Donata Columbro di CISV e Fred Wabusima della Step Radio in Uganda.
  • Risorse e nuove tecnologie online per gli insegnanti in Italia e in Africa. A cura di Giordano Golinelli di ACRA e del Professor  Moses dell’università di Makeni, Uganda.

Tutti gli interventi saranno intervallati da supporti visivi con foto e brevi video che testimoniano il lavoro svolto in Senegal e Uganda.

Scarica il file (PDF)