Risultati del 4° Bando per finanziare progetti dedicati a disabili/intellettivi relazionali in strutture normalizzate o per disabili

Download PDF

Novara, 20 luglio 2012. In questo periodo di crisi economica, Fondazione Comunità Novarese Onlus e Fondazione De Agostini ritengono di dover aiutare le famiglie e le Associazioni che si occupano di disabilità, stanziando risorse per la realizzazione di periodi di soggiorno estivo per disabili intellettivi/relazionali.

Questi soggiorni estivi rappresentano per i ragazzi un momento educativo di autonomia e, per le loro famiglie, un periodo di sollievo.

Normalmente sono attività che richiedono una compartecipazione economica delle famiglie. L’attuale situazione economica rischia di non permettere a molte famiglie di concedere ai propri figli questa importante occasione di socializzazione e svago.

Le due Fondazioni hanno quindi erogato a cinque di questi progetti un contributo, tramite un bando sperimentale rivolto alla realizzazione di periodi di soggiorno estivo per disabili intellettivi/relazionali.

Ecco i progetti selezionati:

Associazione per l’Autismo “E. Micheli” – Novara

Titolo progetto:  Summer Camp 2012 – Contributo delle Fondazioni: 6.500 Euro

L’Associazione promuove un soggiorno estivo montano per 15 adolescenti e adulti con autismo, dal 30/7 al 3/8 in Valle Antrona. I partecipanti potranno sperimentare autonomie personali e sociali, già potenziate nel corso dell’anno tramite i laboratori terapeutici occupazionali, lontano dal proprio ambiente e dai genitori. La presenza dei giovani sarà organizzata e gestita da personale specializzato personale impegnato nel progetto e sarà composto da 7 professionisti e 5 volontari. È prevista una partecipazione alle spese da parte dei Comuni di Novara, Oleggio, Borgolavezzaro, Borgomanero.

A.N.F.F.A.S.  Onlus – Novara

Titolo progetto: Davvero? Andiamo in vacanza? Urrà, si parte! – Contributo delle Fondazioni: 5.000 Euro

L’attività estiva dell’Anffas prevede l’organizzazione di un soggiorno collinare, rivolto a 20 utenti di tipologia medio-medio grave, con 11 accompagnatori. Nel soggiorno collinare è prevista la compresenza di volontari formati, mentre nel soggiorno marino solo di professionisti.

A.G.B.D. Arona Associazione Genitori Bambini Down – Novara

Titolo progetto: Casa Primavera: per diventare grande davvero! – Contributo delle Fondazioni: 4.500 Euro

L’A.G.B.D. di Arona da alcuni anni sperimenta un programma di weekend per sviluppare l’autonomia dei ragazzi iscritti all’Associazione, tramite l’appartamento messo a disposizione dal Comune di Arona, chiamato Casa Primavera. Oltre a questo programma di conquista dell’autonomia, l’Associazione propone dal 2011 un soggiorno più lontano dai luoghi di dimora abituale, in un agriturismo in Val Tidone. Durante il soggiorno (previsto per 12 ragazzi divisi in due gruppi) i partecipanti svolgeranno attività di cura degli animali della fattoria e di raccolta e lavorazione dei prodotti agricoli. I ragazzi saranno seguiti da educatori e psicopedagogisti.

A.N.F.F.A.S. Onlus – Borgomanero

Titolo progetto: Vita da Spiaggia – Contributo delle Fondazioni: 8.000 Euro

L’A.N.F.F.A.S. Borgomanero organizza soggiorni estivi per i propri assistiti. Le persone che partecipano ai soggiorni sono 34, con disabilità grave e medio-grave. L’attività è biennale, in quanto i costi non consentono uno svolgimento annuale. Il periodo di soggiorno è previsto in settembre, mese caratterizzato da un clima mite e più idoneo alle attività previste. I partecipanti sono seguiti da 5 operatori dell’Associazione, eventualmente con il supporto di qualche volontario.

Amicigiò – APS Associazione Genitori Dormelletto Onlus – Arona

Titolo progetto: 2° Edizione Camp Baskin Nazionale – Contributo delle Fondazioni: 6.000 Euro

Nell’ambito delle attività dedicate all’acquisto dell’autonomia e all’integrazione fra normodotati e diversamente abili, Amicigiò ha organizzato nel 2011 il primo Camp Baskin Nazionale. Amicigiò intende riproporre questa esperienza dal 26 agosto al 2 settembre 2012 a Pampeago, in Val di Fiemme. Dal territorio novarese si prevede la partecipazione di 20 ragazzi, di cui 7 con disabilità.  I ragazzi saranno assistiti da personale specializzato e da volontari. Solo in alcuni casi è previsto l’accompagnamento da parte dei genitori. La settimana prevede l’autogestione della struttura, con suddivisione dei compiti tra i partecipanti.

“Siamo particolarmente felici di sostenere questi progetti di vacanze solidali” – ha dichiarato Chiara Boroli, Segretario Generale Fondazione De Agostini – “che offriranno a tutti i soggetti coinvolti momenti di svago, di gioia e di serenità. La Fondazione De Agostini oggi testimonia non solo la propria costante vicinanza al territorio novarese, ma anche la propria spiccata sensibilità verso il mondo delle disabilità, promuovendo a tutto campo progetti educativi orientati alla crescita e al rafforzamento delle capacità relazionali e delle autonomie”.

Ezio Leonardi, Presidente della Fondazione Comunità Novarese Onlus, ha sottolineato “l’importanza della collaborazione tra la Fondazione comunitaria e Fondazione De Agostini. Unendo le risorse si possono ottenere notevoli risultati. Senza la sensibilità dimostrata da Fondazione De Agostini non avremmo potuto realizzare questo bando. Questo risultato dimostra anche lo scopo principale di una fondazione comunitaria: mettere in contatto chi ha delle risorse da donare e chi ha dei progetti di utilità sociale da realizzare”.

Per informazioni:

Ufficio Stampa Fondazione De Agostini
Elena Dalle Rive – Pasquale Martinelli – Lucio Gilberti
Tel. 02 62499592 – 587 – 593
Cell. 335 7835912
elena.dallerive@deagostini.it

Fondazione della Comunità del Novarese ONLUS
Gianluca Vacchini
Tel. 0321 611781
info@fondazione.novara.it

Scarica il file (PDF)