Inclusione Sociale
Progetto aperto

Gold for kids – Easy Room

Nelle oncologie degli ospedali, realizzare aree ludico-ricreative dedicate ai pazienti adolescenti

La Fondazione Umberto Veronesi nasce nel 2003. Promuove il progresso scientifico operando in due aree: il sostegno alla ricerca scientifica e la divulgazione scientifica. Nel 2014 avvia il progetto Gold for Kids a sostegno dell’oncologia pediatrica.

Ogni anno in Italia si ammalano di tumore circa 1.600 bambini tra gli zero e i 14 anni e 1.000 adolescenti tra i 15 e i 19 anni. Grazie ai progressi della ricerca medica e scientifica, oggi circa il 75% dei bambini trattati con le moderne terapie guarisce ed è in remissione a 5 anni dalla diagnosi, ma le neoplasie pediatriche rappresentano ancora la prima causa di morte nei bambini. Obiettivo di Gold for Kids è sostenere le migliori cure secondo i più elevati standard internazionali per i pazienti di oggi e favorire la ricerca per i pazienti di domani.

La Fondazione Veronesi opera in sinergia con AIEOP (Associazione Italiana di Ematologia e Oncologia Pediatrica) e la sua fondazione, FIEOP, collettore dei fondi raccolti per sostenere i costi di aperture e gestione dei protocolli di cura nei reparti di oncologia pediatrica di tutta Italia.

Lo svago e l’intrattenimento del degente oncologico svolge un ruolo anche terapeutico; per questo nei reparti di oncologia molta attenzione è riservata alla creazione di aree ludiche attrezzate specificamente per i bambini e per gli adulti. Penalizzati sono gli adolescenti che, non più bambini ma ancora adulti, non trovano in questi spazi un luogo pensato per loro.

I ragazzi debbono potersi incontrare e conoscere, stringere amicizie, fare – quando possibile – attività fisica, insomma, poter svolgere le stesse attività dei coetanei sani; tutto ciò incoraggia un approccio più positivo verso la malattia e favorisce il processo di guarigione.

Ecco che nell’ambito di Gold for Kids nasce il progetto Easy Room che prevede la realizzazione di aree ludico-ricreative dedicate a pazienti oncologici adolescenti in alcune delle ventuno oncologie pediatriche degli ospedali presenti sul territorio nazionale. La Fondazione De Agostini sostiene il progetto con l’obiettivo di realizzare ogni anno, per almeno tre anni, delle Easy Room in due/tre centri oncologici, individuando le priorità anno per anno.

Gli ambienti saranno attrezzati sulla base dello spazio che ogni singolo centro ospedaliero può mettere a disposizione e delle necessità e delle richieste di ogni struttura; potrà essere previlegiato il gioco (ping-pong, calcio balilla, giochi da tavolo, consolle Wii) oppure il fitness (cyclette, tapis roulant, vogatore); il relax (computer, playstation, libri, televisore) o la musica (strumenti musicali dotati di cuffie). O un mix di queste attività.

Le prime due realtà individuate dalla Fondazione Veronesi, che già dispongono degli spazi idonei, sono l’ Ospedale Istituto Nazionale dei Tumori IRCCS di Milano e l’Oncoematologia Pediatrica dell’Ospedale Regina Margherita di Torino. Successivamente sono state aperte Easy Room presso il Policlinico di Bari, l’Ospedale Pediatrico Bambin Gesù di Roma, il Policlinico San Matteo di Pavia, la Clinica Oncoematologica Pediatrica dell’Ospedale di Padova, l’Ospedale Vico Fazzi di Lecce, l’Oncoematologica Pediatrica Ospedale Borgo Trento, di Verona.

Gallery

Su questo sito Web utilizziamo strumenti proprietari o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report sull’utilizzo della navigazione (cookie statistici). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, e i cookie statistici. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore.