Emergenze
Progetto concluso

Progetto La Campana

A sostegno dei minori del Cile colpiti dal terremoto del 27 febbraio 2010

La Fondazione Magis da vent’anni è presente in più di quaranta Paesi dell’Africa, dell’Asia, dell’America Centrale e Meridionale, dell’Europa Orientale e del Medio Oriente. I progetti di cooperazione nascono principalmente nei Paesi dove operano i Padri Gesuiti, che hanno una profonda conoscenza delle realtà locali, o in quelli dove Magis già collabora con altri missionari, diocesi o enti locali.

Il progetto La Campana è rivolto al Cile colpito dal terremoto del 27 febbraio 2010, il più forte registrato nel Paese dal 1960. L’energia sprigionata – mille volte superiore al sisma dell’Aquila – novanta minuti dopo ha generato uno tsunami che ha colpito la costa cilena su una lunghezza di 300 km. Quattrocentocinquantadue vittime, cinquecentomila edifici danneggiati, tre ospedali completamente distrutti nella sola Santiago.

La catastrofe, oltre ai danni materiali, ha ulteriormente aggravato le condizioni sociali dei bambini e degli adolescenti. In particolare, nelle regioni del Maule e del Biobio vivono complessivamente 67.000 minori in stato di estrema povertà e vulnerabilità; sono vittime di gravi episodi di maltrattamento, sfruttamento lavorativo minorile in contesti pericolosi e insalubri e che sovente sfocia in abuso sessuale.

Il progetto intende promuovere azioni a favore dei bambini e degli  adolescenti che oggi vivono in situazioni precarie – con il coinvolgimento delle famiglie e delle associazioni locali – sviluppando strategie di prevenzione a salvaguardia dei diritti dell’infanzia, fornendo assistenza alimentare, sanitaria e sostegno scolastico e offrendo spazi educativi e ricreativi dove i minori possano vivere momenti di serenità.

L’intervento prevede la realizzazione di due centri diurni per bambini maggiori di 5 anni, uno nel Maule, uno nel Biobio, che offriranno sostegno scolastico; sostegno psicologico per problemi post-traumatici; ambulatorio medico e dentale (col supporto di professionisti locali);  distribuzione di beni primari;  ludoteca, intesa come spazio non solo ricreativo ma anche formativo.

Il progetto “La Campana” stima di aiutare 400 bambini con un beneficio che si estenderà alle famiglie dei minori ovvero 1800 persone circa.

La Fondazione De Agostini coprirà i costi per la realizzazione delle due strutture – compresi gli arredi e le attrezzature –  per la formazione del personale e i costi di gestione per il primo anno di attività.

Su questo sito Web utilizziamo strumenti proprietari o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report sull’utilizzo della navigazione (cookie statistici). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, e i cookie statistici. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore.