Inclusione Sociale
Progetto aperto

Spazi di vita

Ristrutturare e recuperare un immobile per creare appartamenti e spazi che accolgano persone fragili e in difficoltà

L’associazione di solidarietà familiare “Una Casa Anche Per Te” (U.C.A.P.Te) nasce nel 2000 dal desiderio di alcuni giovani e di alcune famiglie dell’oratorio Don Bosco di Paderno Dugnano (Milano) di costruire una rete e creare dei luoghi attraverso i quali vivere l’apertura verso l’altro e l’accoglienza. Sin dalla sua nascita l’associazione articola i suoi interventi in tre aree: accoglienza di minori; organizzazione di servizi per il territorio, per le famiglie e per i minori; accoglienza di nuclei familiari o monoparentali e adulti in condizioni di grave disagio.

In tutti i suoi interventi l’idea centrale di U.C.A.P.Te è l’accompagnamento all’autonomia dei propri ospiti investendo sulla relazione e garantendo una presa in carico attenta ai bisogni delle persone in situazione di fragilità. Questo impegno utilizza una rete di realtà con la quale l’associazione lavora intensamente e costituita dal terzo settore, dalle istituzioni, dall’imprenditoria e dal sindacato.

Il progetto “Spazi di vita” prevede la ristrutturazione e il recupero di un immobile a Zinasco Nuovo, in provincia di Pavia, con l’obiettivo di creare appartamenti e spazi dedicati all’ospitalità di persone fragili. La struttura che l’associazione vuole recuperare, in via Cadorna, è stata ceduta da Fondazione Caritas di Vigevano a U.C.A.P.Te per la durata di trent’anni ed è composta da quattro grandi appartamenti al primo piano e altrettanti spazi/laboratori al piano terra, ciascuno collegato a un magazzino.

Il progetto prevede la realizzazione di quattro appartamenti che accolgano soggetti appartenenti alle seguenti categorie: persone e famiglie con sfratto esecutivo e a bassa possibilità di reddito, anche a seguito di problematiche causate dalla crisi economica legata alla pandemia di COVID-19; persone e famiglie segnalate dallo Sportello Antimafia che U.C.A.P.Te gestirà in collaborazione con l’Istituto Beata Vergine Addolorata di Milano, associazione non profit che opera a favore di minori e famiglie italiane e straniere; giovani adulti e famiglie che escono dal percorso educativo di

U.C.A.P.Te e che, in uno spazio abitativo indipendente, possono completare un percorso di maturazione e di indipendenza.

Al piano terra dell’edificio verranno invece creati spazi di aggregazione rivolti agli ospiti degli appartamenti e delle comunità U.C.A.P.Te, nonché all’intera comunità di Zinasco, ancor oggi carente di luoghi che facilitino l’aggregazione dei più giovani.

La Fondazione De Agostini sostiene il progetto contribuendo a finanziare le opere edili inerenti alla ristrutturazione dell’immobile, che aprirà alle prime accoglienze per metà aprile 2021.

Utilizzando il sito, accetti l’utilizzo dei cookie da parte nostra.

Maggiori informazioni.