Disabilità
Progetto aperto

«Tutti fuori» – vincitore prima edizione «1+1=3 Insieme per un progetto sociale»

Il progetto dell’associazione Arcobaleno Rho Odv sviluppa eventi e occasioni di incontro per le persone con disabilità, dopo la “reclusione” degli anni di pandemia e lockdown

«1+1=3 Insieme per un progetto sociale» è una iniziativa di solidarietà promossa da Fondazione De Agostini insieme con il Gruppo De Agostini, e rivolta ai dipendenti di De Agostini S.p.A., del Gruppo De Agostini Editore e di DeA Capital S.p.A., con l’obiettivo di creare un ponte tra la Fondazione, le aziende del Gruppo e i suoi dipendenti: tre attori per un fine comune.

Ogni dipendente ha potuto proporre un progetto nell’ambito della disabilità, promosso da un ente attivo nel Terzo settore che conosce e che ha voluto sostenere. Attraverso una votazione online aperta a tutti i dipendenti, sono stati scelti tre dei progetti proposti, che hanno potuto avvalersi per la loro realizzazione di un finanziamento messo a disposizione dalla Fondazione De Agostini e dalle società del Gruppo.

L’Associazione e il progetto «Tutti fuori»

Nata nel 2013 per volontà di un gruppo di genitori di ragazzi e ragazze con disabilità, Arcobaleno Rho Odv è un’associazione di volontariato che si occupa di persone disabili nel comprensorio rhodense e delle zone limitrofe. Lo scopo dell’associazione è quello di organizzare e gestire attività ricreative con l’intento di portare sollievo sia alle persone con disabilità che partecipano sia alle loro famiglie. Oggi Arcobaleno Rho OdV, con un gruppo costituito da una trentina di volontari, segue circa quaranta persone con disabilità, e conta su cinquanta soci. Svolge le proprie attività al Centro Nuvola Rossa presso il Centro Sportivo Molinello di Rho, in provincia di Milano.

Il progetto «Tutti fuori» nasce dal desiderio di proporre alle persone disabili seguite dall’Associazione un programma di attività ed esperienze ludiche e culturali da realizzare, tra marzo 2022 e gennaio 2023, soprattutto fuori dai confini della sede abituale per Arcobaleno. Il programma di eventi, gite ed esperienze per gli utenti di Arcobaleno vogliono soprattutto essere un veicolo simbolico e concreto di reazione positiva al periodo di “reclusione” forzata che tutti abbiamo sperimentato durante il lungo periodo di emergenza sanitaria determinata dalla diffusione del virus COVID-19.

Dopo due anni di limitazioni della libertà di spostamento e di lockdown rigido, le persone con disabilità hanno una necessità forte di tornare a vivere esperienze al di fuori delle mura di casa o delle comunità in cui risiedono. Queste persone, infatti, nelle loro molte fragilità, hanno vissuto questo periodo perdendo quei riferimenti affettivi, emotivi ed esperienziali che davano un senso forte alla loro vita. Tutto questo ha spento stimoli, rallentato le capacità e le autonomie che solitamente vengono sollecitate dagli operatori dei centri che frequentano regolarmente.

Molte persone disabili hanno vissuto in modo drammatico questo periodo, senza capire davvero che cosa stesse accadendo attorno a loro: hanno subito l’uso della mascherina, la reclusione in casa, l’impossibilità di vedere gli amici, la perdita di figure di riferimento come gli operatori e gli educatori, l’impossibilità di divertirsi in luoghi riconosciuti, sereni e accoglienti.

Per tutti questi motivi le attività che l’associazione ha pianificato con il progetto «Tutti fuori» sono all’esterno delle loro strutture: gite in parchi naturali, agriturismo per fare attività all’aperto, visite a città d’arte, parchi divertimento, laboratori. Il programma di «Tutti fuori» prevede, tra le varie esperienze, una visita a «Scienzaland» di Milano, la mostra della scienza e dell’illusione, una gita alle Cascate dell’Acquafraggia a Piuro (SO) con pranzo a base di specialità montane, un weekend nella città di Parma, con visita al museo del prosciutto e al Museo automobilistico Dallara di Parma, una giornata immersi nell’Oasi faunistica di Sant’Alessio, a Pavia, una gita presso una fattoria didattica con un laboratorio per la produzione di formaggio, nonché un periodo di vacanza nell’estate 2022 a Marciano della Chiana (AR). La Fondazione De Agostini e le società del Gruppo De Agostini, grazie all’iniziativa dedicata ai dipendenti del Gruppo «1+1=3 Insieme per un progetto sociale», sostengono Arcobaleno Rho OdV finanziando le spese di realizzazione del progetto «Tutti fuori».

Iscriviti alla nostra newsletter

Utilizzando il sito, accetti l’utilizzo dei cookie da parte nostra.

Maggiori informazioni.