“Un campo nel cortile” – Al via in febbraio la costruzione di due impianti sportivi in oratori milanesi, promotori dell’iniziativa la Fondazione Magnoni e la Fondazione De Agostini. Tra gli obiettivi: togliere i giovani dalla strada e raccogliere risorse per interventi educativi e sociali.

Milano, 28 gennaio 2008 – Una partnership importante,nata tra due primarie realtà nel panorama delle fondazioni private italiane, Fondazione Magnoni e Fondazione De Agostini, ha dato vita al progetto “Un campo nel cortile”, per realizzare, all’interno di Parrocchie e Oratori, campi da calcetto per i ragazzi del quartiere.

Nel mese di febbraio 2008partiranno i lavori per la realizzazione dei primi impianti sportivi in due parrocchie di Milano: la Parrocchie di Santa Marcellina e San Giuseppe alla Certosa, in Via Espinasse, dove verrà realizzato un campo di calcetto a sette,e la Parrocchia di Santa Maria delle Stelle a Melzo, dove verrà costruito un campo di calcetto a cinque.

L’iniziativa intende mettere a disposizione di questi quartieri luoghi ed impianti capaci, da un lato, di apportare un significativo miglioramento alle strutture sportive della zona e diventare importanti centri di aggregazione e di socializzazione; dall’altro,di costituire una risorsa imprenditoriale in grado di offrire lavoro al territorio, generare proventi da reinvestire sul territorio stesso e, infine,riscattare l’immagine di alcune zone più degradate della città di Milano e hinterland.

Il progetto, ideato da Fondazione Magnoni e dalla Cooperativa Sociale San Martino, è nato nel 2004con un primo intervento mirato nel quartiere di Gratosoglio, ai confini con l’area di Rozzano. La zona, che presenta un alto tasso di microcriminalità e di immigrazione, è stata dotata di un impianto sportivo, realizzato all’interno dell’oratorio della parrocchia, in grado di richiamare e accogliere i giovani del quartiere. Al contempo sono state fornite le risorse economiche per finanziare interventi educativi e sociali.

Il successo e gli ottimi risultati raggiunti, in termini di affluenza e di utilizzo del campo da calcetto, hanno indotto Fondazione Magnonie Fondazione De Agostini a replicare il progetto anche in altre realtà cittadine, al fine di soddisfare i bisogni delle aree più povere e marginali della città e potenziare le attività educative all’interno delle parrocchie.

L’Arcidiocesi di Milano e la F.O.M. – Fondazione Diocesana degli Oratori Milanesi – hanno condiviso le finalità del progetto e lo hanno promosso presso le Parrocchie del territorio.

Fondazione Magnoni e Fondazione De Agostini riconoscono l’importanza fondamentale dello sport come uno dei mezzi per affrontare il disagio giovanile e per promuovere i valori della solidarietà, della convivenza e dell’integrazione.

“L’obiettivo del progetto è duplice. – dichiara Marco Pipparelli, Direttore Generale della Fondazione Magnoni – Da una parte si intende rispondere al bisogno di nuove strutture sportive per i ragazzi dei quartieri più in difficoltà, dall’altra l’iniziativa si pone l’obiettivo di sostenere le realtà oratoriane attraverso un mix di servizi che aiutino a migliorare l’attività di gestione. Tali servizi prevedono, infatti, un accompagnamento verso una crescita organizzativa e manageriale; la creazione di una rete di campi da inserire in un circuito di manifestazioni e tornei e, infine, l’organizzazione di eventi volti a promuovere l’attività dei campi stessi”.

“Questo progetto – afferma Chiara Boroli, Segretario Generale della Fondazione De Agostini – esprime al meglio le finalità e gli obiettivi della nostra Fondazione: offrire un contributo importante e concrete opportunità a chi si trova in condizioni di bisogno, utilizzando risorse ed esperienze per sostenere progetti utili alla collettività e in particolar modo ai bambini. Abbiamo trovato in Fondazione Magnoni un partner di primissimo livello con cui avviare e sviluppare questo progetto e portarlo anche nella città di Novara, sede storica del Gruppo De Agostini.”.

FONDAZIONE MAGNONI. Costituita nel 2004, dagli otto fratelli Magnoni, ha l’obiettivo di sostenere iniziative a favore di giovani in condizioni di disagio. FM interviene e sostiene il sociale sia con progetti operativi,che prevedono il diretto coinvolgimento dello staff nella progettazione, gestione, comunicazione e fund raising, che in progetti erogativi,svolgendo un ruolo simile a quello del “socio-azionista”. FM interviene dove né il pubblico né il privato riescono a soddisfare la domanda dei nuovi bisogni;opera in un’ottica di venture philantropy; monitora e verifica l’impatto sociale dell’investimento.

FONDAZIONE DE AGOSTINI. La Fondazione De Agostini nasce nel marzo del 2007 a Novara. Fortemente radicata nel territorio, dove il Gruppo De Agostini è presente dal 1908, la Fondazione persegue principalmente finalità di utilità sociale allo scopo di fornire concrete risposte ai bisogni espressi dalle categorie più deboli.

L’impegno nel sociale, nella ricerca e nella fondazione, i tre ambiti nei quali la Fondazione De Agostini intende svolgere la sua attività e sviluppare il suo spirito di servizio, rappresentano una autentica vocazione, un’attitudine nata da una filosofia aziendale orientata all’individuo e dalla profonda adesione alle diverse esigenze del territorio.

Per Fondazione De Agostini:

Elena Dalle Rive
Direzione Relazioni Esterne De Agostini S.p.A
Tel 02 38086421
Fax 02 38086324
Cell. 335 7835912
e-mail: elena.dallerive@deagostini.it

Scarica il file (formato PDF)

Per Fondazione Magnoni:

Giovanni Manfredi
Responsabile del progetto
Tel 02 36511554
Fax 02 36561702
Cell. 320 3678350
e-mail giovanni.manfredi@fondazionemagnoni.org

Silvana De Giovanni
Tel 02 36508669
Fax 02 36587626
e-mail silvana.degiovanni@fondazionemagnoni.org

Su questo sito Web utilizziamo strumenti proprietari o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report sull’utilizzo della navigazione (cookie statistici). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, e i cookie statistici. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore.