Borse di studio per dottorato di ricerca, discussa la prima tesi

Il 12 gennaio 2012 il dott. James Pinato, che aveva conseguito la laurea specialistica in Medicina e Chirurgia nel 2008, ha discusso la tesi di dottorato presso l’Università degli Studi del Piemonte Orientale “Amedeo Avogadro” di Novara, dopo aver vinto nell’a.a. 2008/2009 la borsa di dottorato di ricerca in Medicina Clinica e Sperimentale finanziata dalla Fondazione De Agostini.
In merito a questa esperienza James Pinato, che ha lavorato a un progetto di ricerca sui “Meccanismi molecolari nella progressione e nel trattamento dell’epatocarcinoma”, ha dichiarato: “Come previsto dal regolamento di Dottorato, ho deciso di spendere parte della mia formazione all’estero, presso l’Imperial College di Londra, dove sotto la guida del Prof. Martin Wilkins e della Dott.ssa Rohini Sharma ho potuto orientare il mio progetto alle più nuove prospettive della medicina traslazionale, una branca della ricerca biomedica volta alla rapida traduzione al contesto clinico delle nuove scoperte generate dalla ricerca di base”.
“I punti salienti della mia ricerca – ha continuato Pinato – sono stati lo studio della relazione tra infiammazione e carcinoma del fegato, un tumore che ancora oggi, nonostante i notevoli avanzamenti ottenuti negli ultimi anni grazie alla ricerca, resta il terzo tumore solido più letale al mondo. Insieme al gruppo di ricerca della Dott.ssa Rohini Sharma ho contribuito a sviluppare nuovi marcatori prognostici basati sull’infiammazione, per identificare con più precisione l’andamento clinico della malattia dopo la diagnosi e per predire la risposta ai trattamenti antitumorali”.

Su questo sito Web utilizziamo strumenti proprietari o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report sull’utilizzo della navigazione (cookie statistici). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, e i cookie statistici. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore.