A Novara parte il programma Siticibo grazie alla Fondazione De Agostini e al Banco Alimentare

Il programma Siticibo, promosso dalla Fondazione Banco Alimentare Onlus, arriva finalmente anche a Novara. Dopo aver iniziato da qualche tempo il recupero del cibo non consumato dalle mense di alcuni ospedali di Torino, dal mese di ottobre il Banco Alimentare del Piemonte ha iniziato a ritirare il cibo cotto non distribuito presso la mensa dei dipendenti dell’Ospedale Maggiore della Carità di Novara.
Si tratta di un importante traguardo raggiunto grazie anche al sostegno della Fondazione De Agostini che ha finanziato lo studio di fattibilità del programma Siticibo nella città di Novara svolto dalla Fondazione Banco Alimentare Onlus.
Nella sola città di Novara sono infatti più di 5.000 le persone che ricevono, tramite le strutture caritative del territorio, alimenti dal Banco Alimentare del Piemonte.
Inoltre sempre con il programma Siticibo continua il recupero di cibo non consumato in 5 scuole elementari di Novara in accordo con il Comune. E’ un’iniziativa importante sia perché recuperando il cibo si evita lo spreco sia perché si sensibilizzano alla solidarietà gli alunni (sono circa 500), i genitori, gli insegnanti, il personale non docente e il personale delle mense.

Su questo sito Web utilizziamo strumenti proprietari o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report sull’utilizzo della navigazione (cookie statistici). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, e i cookie statistici. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore.